Blog

18 maggio 2018

Cianotipia: sensibile visione blu

“Perché piange, signora Maria?
Perché lei non piange”
(Film Blue Kieslowski)


Blue di Kieslowski, il blu della Cianotipia fotografica, il blu; colore che dona sensazioni di sollievo, ispira meditazione e ci aiuta a guardarci dentro.


 

Chi inizierà a leggere questo articolo penserà ad una mia sorta di vaneggiamenti sul blu.
Effettivamente in questo ultimo periodo rivedendo film Blu di Kieslowski mi è ritornato, dai tempi in cui studiavo tecniche antiche di stampa fotografica, il ricordo e la preferenza per le immagini con dominante blu: le cianotipie.

La Cianotipia è un antico metodo di stampa fotografica risalente alla metà dell’800 caratterizzata da una dominante di colore Blu di Prussia. È una tecnica di stampa a contatto, mediante raggi UV, che richiede un negativo della stessa dimensione dell’immagine finale.

Può essere effettuata su qualsiasi supporto (tessuto, carta, legno). Per lo sviluppo e il fissaggio è sufficiente un buon lavaggio in acqua corrente per ottenere la stampa definitiva. A differenza di altre tecniche antiche di stampa è molto semplice da realizzare e inoltre si conserva molto bene nel tempo.

In quest’era digitale dove l’immediato ha preso il sopravvento a volte ci fa bene ricollegarci con una sensibilità artistica che è quella del fare aspettando.

Se ti vuoi divertire nella sperimentazione e creazione di un cianotipo ti illustro in 3 passaggi la ricetta per farlo:

Sensibilizzazione

Preparara una soluzione sensibilizzatrice con acqua distillata, citrato di ferro ammoniacale verde e ferricianuro di potassio. Fissa della carta da acquerello al tuo piano di lavoro e con un pennello ricopri la soluzione sensibilizzatrice sulla carta. Questa operazione la potrai effettuare tranquillamente alla luce di una comune lampadina ad incandescenza da 100W. Asciuga il foglio con il calore di un asciugacapelli.
Consiglio: In commercio potrai trovare dei fogli fotosensibili, io li ho trovati qui.

Esposizione

Porre il negativo a contatto con la carta sensibile asciutta ed esporre alla luce solare dai 2 agli 8 minuti tutto dipende dalla densità e soprattutto dalla sensibilità del negativo (fai delle prove). Utilizza delle cornici per provini o semplicemente una vecchia cornice di un quadro per tenere pressato il negativo sulla carta;

Sviluppo e fissaggio

Immergi il foglio in acqua fredda corrente, vedrai che la stampa acquisterà un colore blu intenso dopo circa 10 minuti, mentre le parti non colpite dalla luce perdendo il sensibilizzante, ritorneranno bianche. In questo procedimento l’acqua agisce da sviluppo e fissaggio contemporaneamente.

 

Esiste in commercio un kit apposito di Cianotipia, Cyanotype Sténoflex Kit, un piccolo laboratorio portatile nel quale troverai tutto l’occorrente per sviluppare dei cianotipi dal blu intenso.

 


 

Sperimenta e se vuoi condividi i tuoi lavori! Buon divertimento!

 

 

Commenta da Facebook

Commenti

Commenta da Google+

Blog, News ,
About Samuela Iaconis

Fotografa, artista e responsabile dei servizi visivi presso il nuovo spazio di lavoro condiviso Coworking Varese Coworking Varese

Leave a Reply