Blog

18 Dicembre 2015

Educare allo sguardo: esposizione fotografica

“Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute”
(Platone)

Esiste una ricerca di equilibrio anche in fotografia che sta nel creare delle immagini visibili e con buoni dettagli controllando quanta luce entra all’interno della macchina fotografica. Parliamo di esposizione fotografica e quali sono gli elementi che la contraddistinguono.


Quando scattiamo una fotografia stiamo controllando quanta luce entra all’interno della nostra macchina da presa. L’eccesso di luce provoca la sovraesposizione dell’immagine rendendola troppo chiara mentre la carenza di luce invece determina la sua sottoesposizione rendendola troppo scura.

Questa ricerca di equilibrio, in educare allo sguardo, si definisce come ESPOSIZIONE fotografica e consiste nell’ingegnarsi con:

  • la velocità dell’otturatore che controlla l’intervallo di tempo durante il quale la luce entra nella macchina (tempo di esposizione)
  • l’apertura di diaframma che controlla la quantità di luce che entra nella macchina
  • il valore iso che controlla la sensibilità alla luce della macchina.

Ciascuno di questi elementi è differente, pur avendo ognuno la propria funzione, sono inseparabili e senza di essi non potremmo creare un immagine nitida e visibile.

Le odierne fotocamere ci vengono in aiuto con una particolare funzione denominata“bracketing” che esegue in automatico tre scatti in sequenza: uno esposto correttamente, uno sovra-esposto e uno sotto-esposto.

Nell’infografica che trovate qui di seguito potrete chiarirvi maggiormente le idee con alcune nozioni di base che vi permetteranno di ottenere una corretta esposizione da applicare alle vostre fotografie.

All’apparenza potrebbe sembrare che stiamo parlando di concetti molto tecnici, ma quando avrete imparato qualche nozione di base, vi renderete conto che queste regolazioni sono degli esercizi di creatività  e che la definizione di esposizione corretta diventerà una questione di opinione.

Nei prossimi incontri approfondiremo meglio i fondamentali dell’esposizione così, sperimentando, farete vostri alcuni tecnicismi di base.


Ora esercitatevi e condividete con me i vostri lavori!

Buon lavoro ma soprattutto buon divertimento!


 

 

 

 

 

 

 

Commenta da Facebook

Commenti

Commenta da Google+

Blog , , , ,
About Samuela Iaconis

Fotografa, artista e responsabile dei servizi visivi presso il nuovo spazio di lavoro condiviso Coworking Varese Coworking Varese

Leave a Reply