Blog

14 febbraio 2017

Il bacio all’Hotel De Ville

Robert Doisneau e uno degli scatti più celebri della sua carriera. Un’istante magico, una situazione fuori da ogni tempo, carica di emozione ed eleganza:
Il bacio all’hotel De Ville


Il valore di un bacio è eterno nel tempo e così pure lo scatto di uno dei più famosi fotografi del secolo scorso Robert Doisneau. Il suo è uno dei baci più famosi nella storia della fotografia.
Il bacio all’hotel De Ville rappresenta un capolavoro, reso ancora più celebre dalle vicende giudiziarie relative ai reclamati diritti d’immagine della coppia ritratta per il servizio commissionato dalla rivista Life, caso che ha aperto il dibattito sul diritto d’immagine dei soggetti ritratti rispetto all’importanza pubblica della fotografia.

La fotografia umanista di Robert Doisneau tocca l’intimità delle persone nella vita di ogni giorno inserite all’interno delle periferie parigine dagli anni trenta in poi. I suoi soggetti preferiti sono i bambini, gli scolari, Parigi, la vita nei bistrot, le periferie; ambienti che entrano nel nostro sentire quotidiano e ci fanno immaginare con facilità l’aria che si respirava al momento dello scatto. Una rappresentazione della realtà semplice, generosa e gentile che entra nel cuore e non ti molla più. Doisneau era tutto questo e le sue immagini erano lo specchio della sua personalità.

Il bacio all'Hotel De Ville

Il bacio all’Hotel De Ville ©Robert Doisneau 1950

Analizzando più intimamente lo scatto de Il bacio all’hotel De Ville, possiamo osservare che i due protagonisti si stanno scambiando un bacio come se dovessero stare separati per sempre, come se anche un minuto passato distanti rappresenti un’eternità.

La donna riceve il bacio dall’uomo da dietro, come se lui l’avesse voluta di colpo richiamare mentre lei stava già ritornando sui suoi passi, la particolarità di questa foto è sicuramente il fatto che soltanto i due amanti sono a fuoco in una posizione statica e plastica, mentre i passanti attorno a loro sono mossi, presi a camminare verso la propria destinazione. La location del bacio non è casuale, perché l’Hotel de Ville, ovvero il Municipio, rappresenta un simbolo per il popolo francese, così attento alle libertà ed ai diritti civici tipici di una Repubblica. La foto, scattata nel marzo 1950, è apparsa sul giornale Life, ed è in un certo senso, un grido di liberazione dalla guerra, ancora molto vicina nei ricordi di tutti i parigini. La città in quel momento tornava a vivere, a potersi permettere passeggiate o caffè nei bar all’aperto, rappresenta la rinascita dell’amore, che al tempo della guerra era stato bloccato ma che ora torna a farsi sentire come inno di libertà.

La foto scatenerà un caso mediatico, perché la carriera di Doisneau, costruita sul suo amore per la realtà così com’è, verrà svelata: i due amanti sarebbero in realtà stati degli attori, e lo scatto sarebbe stato preparato con minuziosa regia dallo stesso. Esso stesso dirà che a lui piaceva anche descrivere la realtà non com’è, ma come avrebbe voluto che fosse in questo caso particolare.

Una fotografia dal profondo significato sociale quindi oltre che romantico-estetico, dalle caratteristiche uniche e immortali è anche questo Il bacio all’hotel De Ville.


 Conoscevi già questo scatto? Regalami le tue impressioni!

 

Commenta da Facebook

Commenti

Commenta da Google+

Blog , ,
About Samuela Iaconis

Fotografa, artista e responsabile dei servizi visivi presso il nuovo spazio di lavoro condiviso Coworking Varese Coworking Varese

Leave a Reply

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l’utilizzo dei cookie su questo sito.
SCOPRI DI PIÙ

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per "permettere i cookie" ed offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.
Per maggiori informazioni puoi leggere la nostra Privacy Policy.
Se continui a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "OK, Accetto!", darai il tuo consenso.

Chiudi