Blog

16 Febbraio 2024

Letizia Battaglia: Poetica di una Fotografa Impavida

Letizia Battaglia, con il suo sguardo lucido e tenace, ha dipinto con la sua macchina fotografica la complessa realtà della Sicilia, imprimendo su pellicola la bellezza cruda e spesso tragica della sua terra.
Iniziamo il viaggio che ci farà scoprire la sua visione.


 

La poetica di Letizia Battaglia, intrisa di poesia e denuncia sociale, ha dato vita a immagini iconiche che raccontano storie di mafia, dolore e speranza, con una forza espressiva che emoziona e scuote le coscienze.

 

L’impegno civile

La fotografia per Letizia non era solo un’arte, ma un atto di impegno civile. Attraverso i suoi scatti, diventava testimone silenziosa e ineluttabile delle ingiustizie e delle contraddizioni della società siciliana, combattendo la mafia e denunciando la sua morsa asfissiante sulla vita quotidiana.

Nello scatto che segue rappresentato uno dei momenti più tragici ed importanti della nostra nazione, la giovane fotografa siciliana Letizia Battaglia scatta una delle fotografie che rimarrà indelebili nella storia, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che cerca di estrarre il corpo del fratello Piersanti Mattarella dalla sua auto il 6 Gennaio del 1980. Una fotografia immortale che ha fatto la storia del fotogiornalismo italiano.

 

Fotografia piersanti mattarella

Omicidio di Piersanti Mattarella © Letizia Battaglia

 

letizia Battaglia

Rosaria Schifani © Letizia Battaglia

Uno dei volti da lei fotografati è il viso di Rosaria Schifani, vedova di uno degli agenti della scorta di Falcone. Il ritratto è potente. Forte quanto lo è la luce e l’ombra che ne delinea perfettamente il viso. In una delle sue interviste la Battaglia ricorda:

“Quella foto non è frutto di grande studio. Stavo facendo alcuni scatti per la copertina di un libro, ma non ero contenta. Allora la portai vicino al balcone dove entrava di lato la luce. Mi guardava, ma anche lì non mi piaceva. Io volevo rendere profondissimo questo sguardo, questa donna, questa storia. E le dissi:“Chiudi gli occhi”. Chiudendoli, ho levato tutte le altre cose che aveva dentro di sé”

 

La poesia dell’istante

Le sue immagini, spesso in bianco e nero, catturano la poesia intrinseca nell’ordinario, nei volti sofferenti, negli sguardi carichi di speranza, nelle scene di vita quotidiana che si intrecciano con la brutalità della violenza mafiosa. La sua sensibilità artistica trasforma la tragedia in bellezza, elevando la sofferenza a poesia immortale.

 

Le donne e i bambini

Letizia Battaglia ha rivolto un’attenzione particolare alle donne e ai bambini, soggetti spesso marginalizzati e vulnerabili. I suoi scatti ne colgono la forza interiore, la dignità silenziosa e la speranza per un futuro migliore, lanciando un messaggio di rinascita e di riscatto sociale.

 

Letizia Battaglia

La bambina con il pallone ©Letizia Battaglia

Un’aria apparentemente inquieta e tormentata della bambina senza nome col pallone che tutti conosciamo. Così Letizia Battaglia ricorda quell’incontro felice. Proprio quello scatto ha contribuito a rendere celebre la fotografa.

“Le scattai questa foto a Palermo. Lei stava giocando a pallone con altri due bambini. Io la spinsi delicatamente contro il muro e lei automaticamente alzò il braccio e fece questa espressione imbronciata, intensa. Tutto durò un minuto e mezzo, non di più. Lei si mise in posa, era una bambina felice, allegra ma io le dissi di non ridere. Lei assunse allora questa espressione molto seria, molto profonda”. Dopo aver fatto la foto me ne andai. Mi ha accompagnato per tutta la vita, questa fotografia è stata da sempre amatissima”

 

Uno stile inconfondibile

La sua cifra stilistica si distingue per l’uso del grandangolo (35mm o addirittura il 28mm), che la porta ad avvicinarsi ai soggetti, creando un’intimità quasi voyeuristica che rende lo spettatore partecipe della scena. La composizione accurata e l’uso sapiente della luce creano immagini di grande impatto emotivo, dove la drammaticità si mescola alla poesia.

 

Eredità immortale

Letizia Battaglia lascia un’eredità inestimabile, non solo come fotografa di talento, ma come donna coraggiosa che ha combattuto per la giustizia e la bellezza. I suoi scatti continueranno ad emozionare e ispirare le generazioni future, a memoria di una Sicilia ferita ma mai doma.

 

La poetica di Letizia Battaglia è un inno alla vita, alla speranza e alla bellezza che resiste anche di fronte alla tragedia.
La sua tenacia e il suo coraggio sono un esempio per tutti noi, un invito a non arrenderci mai di fronte alle ingiustizie e a lottare per un mondo migliore.

 

 

Immagine di copertina:
Autoritratto ©Letizia Battaglia

 

Blog, News ,
About Samuela Iaconis

"Fotografare è come andare in punta di piedi in cucina a notte fonda e rubare i biscotti" (Diane Arbus)

Leave a Reply